Il muro del cimitero di Tavernette è di nuovo dritto!

Da alcuni anni il muro del cimitero di Tavernette, nella parte in cui insisteva sulla scarpata sopra il rio che scorre a fianco del lato sud, si stava inclinando pericolosamente a causa del peso dei loculi sovrastanti,  improvvidamente costruiti su quel lato, rischiando di staccarsi e franare.

Grazie ad un contributo richiesto alla Regione Piemonte di 80.000 euro a valere sul fondo regionale del pronto intervento, sono stati effettuati i lavori di ripristino e “raddrizzamento” del muro, resi difficili sia in fase di progettazione (che ha dovuto essere rivista più volte) che in fase di realizzazione a causa della complessità tecnica dell’intervento.

La soluzione è stata quella di inserire nel terreno sottostante, a varie altezze, un certo numero di tiranti che hanno consentito, tramite un’apposita macchina,  di “raddrizzare” il muro piano piano, .

Il lavoro ha richiesto diversi mesi di preparazione per predisporre i luoghi all’intervento e il muro ad essere “tirato”.