Storie d’Aprile – Domenica 22 alla Sala Carena incontro con i giovani del “Treno della Memoria” e film “La vita è bella”

Domenica 22 pomeriggio intenso alla Sala Carena. Alle 15.30 incontro aperto a tutti con i giovani e le giovani cumianesi che lo scorso 10 febbraio, in concomitanza con l’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali in Italia, sono partiti per un viaggio con destinazione Cracovia, promosso dall’associazione Treno della Memoria.

Lo scopo del viaggio e dell’associazione è far conoscere, vivendole nei posti storici dove sono avvenute, le atrocità della seconda guerra mondiale e in particolare lo sterminio nazista di ebrei, oppositori politici, omosessuali, rom e testimoni di Geova, affinché non vengano dimenticate o sminuite. I ragazzi, fermandosi a Praga e Cracovia, hanno potuto vedere luoghi simbolo di questi crimini come Auschwitz-Birkenau, la fabbrica di Schindler, il Ghetto e molti altri. Esperienza forte e toccante.

A seguire, alle 17, verrà proiettato il film di Roberto Benigni “La vita è bella”. Un film del 1997 che merita di essere visto, o rivisto. La pellicola vede protagonista Guido Orefice (interpretato dallo stesso Benigni), uomo ebreo ilare e giocoso, che – deportato con la sua famiglia ad Auschwitz-Birkenau – cercherà di proteggere il figlio dagli orrori dell’olocausto. La proiezione è a cura de “I Carapace”.

La vita è bella. Possano le generazioni future liberarla da ogni male, oppressione e violenza e goderla in tutto il suo splendore.

LaVitaèBella