Il Progetto Sorgenti ed i Campi di Volontariato Internazionale

Tra i numerosi progetti dell’Associazione Vivere la Montagna, il recupero delle sorgenti è quello che più si rivolge direttamente all’ambiente montano di Cumiana, un territorio particolarmente ricco di acque pure che sgorgano spontanee.
Lo spopolamento delle montagne ha purtroppo generato trascuratezza rispetto a questo importantissimo e prezioso patrimonio naturale, perciò l’Associazione da alcuni anni, in accordo con i proprietari dei terreni, sta attuando un progetto articolato di mappatura e ripristino delle sorgenti stesse, nonché la realizzazione di anelli di sentieri che le colleghino, così da facilitarne l’accesso e la libera fruizione a tutti gli amanti delle  passeggiate  nella natura.
Dal 2016 è stato anche attivato un campo estivo di volontariato del Servizio Civile Internazionale, con ragazzi provenienti da tutto il mondo che prestano gratuitamente la loro opera per il progetto sorgenti ed attività per l’ambiente, ospitati dall’Associazione per un periodo di dieci giorni.
A fronte del successo riscontrato nella prima edizione, in termini non solo pratici ma soprattutto umani e di apprezzamento e promozione per il nostro territorio, anche in questo 2017 sono stati accolti ragazzi del Servizio Civile Internazionale: quest’anno sono state ripristinate la sorgente alla Balma ‘d Noara, che ci è stata segnalata dal CAI e che è un buon punto di ristoro per quanti usufruiscono della soprastante palestra di roccia; quella del Tonin segnalataci da Paolo e Renzo, quella del Ridu Bosu segnalataci da Elio e quella Du Gran Ri, segnalataci da Bruno. Fa piacere constatare che sta crescendo la collaborazione, oltre che con le associazioni del territorio, con i cumianesi che hanno memoria delle micro sorgenti, che ce le stanno indicando e che, in alcuni casi, collaborano direttamente al ripristino con noi ed i ragazzi del Servizio Civile Internazionale.
Mai come in questo momento di forte sofferenza per il nostro bel territorio, è importante la collaborazione reciproca. Una montagna vitale e consapevolmente frequentata è una montagna presidiata e più protetta.
Il campo di quest’anno è stato caratterizzato anche da un gemellaggio con un analogo campo del Servizio Civile Internazionale organizzato dall’Associazione Princìpi Pellegrini: diVangAzioni di Mortera (in Val di Susa). La giornata di lavoro congiunto ha contribuito anche a sostenere
la candidatura del territorio della Sacra di San Michele a patrimonio UNESCO.
Ci auguriamo che questa esperienza sia presto seguita ed amplificata da altri soggetti attivi sul nostro territorio con l`organizzazione di altri campi di lavoro internazionali, che possano riunire i giovani di tutte le nazioni per sviluppare una positiva consapevolezza verso l’ambiente, contribuendo, con la reciproca conoscenza, ad allontanare i pregiudizi e l`ignoranza, forieri di danni al territorio, e più in grande di conflitti e guerre.
Se avete a cuore un argomento così importante quale è l’acqua, saremo ben lieti di accogliervi come nuovi associati e volontari. Sul nostro sito troverete le informazioni necessarie per mettervi in contatto con noi, per associarvi, dandoci una mano sia economica che pratica e per segnalarci le piccole sorgenti presenti sul territorio, così da ampliare la loro mappatura.
Se vi piace l’idea di una partecipazione più diretta, vi aspettiamo, attrezzati di scarponcini, piccone, pala e, soprattutto, di tanta buona volontà.
Per chi avesse piacere di sostenere il progetto sorgenti e i campi di volontariato internazionale, è attiva una raccolta fondi sulla piattaforma web:
“La rete del Dono”.