Cumiana contro la violenza sulla donna

Un 25 novembre davvero intenso per celebrare la giornata contro la violenza sulla donna, con grande partecipazione.

Il flash mob nei giardini comunali ha aperto il pomeriggio, con l’inaugurazione della “panchina rossa”, dipinta dall’artista/maestra Antonella Goto, e numerosi interventi di istituzioni, di Svolta Donna, delle bravissime Soundscape 2.0, dell’ASD Kung Fu Chang che ha proposto una lezione aperta di tai-chi. In biblioteca letture “dure” hanno aperto alla speranza per le giovani generazioni. Non possiamo non menzionare il bravissimo Ture Magro, che ha portato il suo intenso spettacolo “Malanova” alla Sala Carena.

Tante iniziative, tanta partecipazione, anche dei commercianti con le vetrine “in rosso” (se non potete vederle dal vivo, guardate la bella rassegna fotografica proposta dalla pagina fb https://www.facebook.com/ApPpari-larte-della-differenza-175549446299098/), sono segno di una sensibilità crescente per un tema che riguarda da vicino anche noi.

Il Centro Antiviolenza Svolta Donna, accreditato dalla Regione Piemonte, che aiuta le donne che vogliono uscire dalla violenza, ha seguito nel 206 120 donne sul territorio del pinerolese; ha fornito assistenza e ascolto telefonico a oltre 100 donne, 82 italiane e 18 straniere,  e 9 sono state le ospiti della casa rifugio. Per il 70% si tratta di violenza domestica, subita da un marito o da un compagno. Nel primo semestre 2017 sono state già 64 le chiamate al numero verde, e 4 donne con minori sono state accolte alla casa rifugio. Ricordiamo che il Centro Antiviolenza Svolta Donna presta assistenza completamente gratuita, ed ha attivato il numero verde 800 093 900.