Migranti a Cumiana

Da parecchi mesi Cumiana ospita 2 famiglie di rifugiati che sono arrivati in paese grazie al progetto europeo SPRAR, gestito dal Consorzio Intercomunale Servzi Sociali (CISS) e con il sostegno dell’amministrazione comunale.

Lentamente le due famiglie, una coppia dal Ghana e padre, madre e figlia armeni, si stanno inserendo nel tessuto sociale, aiutati da un gruppo di volontari, sia nella ricerca di lavoro, sia nell’apprendimento della lingua.

A tale proposito inizia a breve un corso di italiano tenuto da insegnanti di ruolo con esperienza specifica di insegnamento dell’italiano per stranieri.

Per quanto riguarda il lavoro, la coppia di ghanesi ha esperienza in agricoltura e ci si sta muovendo per trovare una occupazione in tal senso, mentre il capofamiglia armeno è un ottimo imbianchino e la moglie una bravissima cuoca.

Entrambi i gruppi famigliari sono ospitati in alloggi forniti da proprietari che hanno uno sviluppato senso di ospitalità con la sicurezza e tutte le garanzie per gli affitti date dal  Consorzio.

A questo proposito si stanno cercando nuovi alloggi per il prossimo arrivo di altri cinque migranti, sempre sotto la tutela del CISS.

Vogliamo ricordare che chi arriva a Cumiana con questo progetto ha già passato tutta una serie di verifiche e ha già lo status di rifugiato e i documenti per poter lavorare.

Chi avesse a disposizione alloggi da affittare può rivolgersi a Paolo Artero, tel. 340.7749490, che potrà fornire tutte le informazioni necessarie.

Qui sotto la lettera del Sindaco rivolta ai proprietari di alloggi e due comunicazioni del CISS sulle garanzie offerte.


LETTERA APERTA DEL SINDACO AI PROPRIETARI DI ALLOGGI

 

Dal 2016 il Comune di Cumiana aderisce ai programmi di accoglienza di migranti attraverso il progetto SPRAR che viene gestito nella sua complessità dal CISS (Consorzio Intercomunale Servizi Sociali) di Pinerolo.

ll Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) è costituito dalla rete degli enti locali che per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo. A livello territoriale gli enti locali garantiscono interventi  che, oltre a vitto e alloggio, prevedono informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico e assistenza socio sanitaria.

Sono inoltre previste attività per facilitare l’apprendimento dell’italiano e l’istruzione degli adulti, l’iscrizione a scuola dei minori in età dell’obbligo scolastico, nonché ulteriori interventi di informazione legale sulla procedura per il riconoscimento della protezione internazionale e sui diritti e doveri dei beneficiari in relazione al loro status.

L’ammissione ai centri di accoglienza del Sistema, fino a esaurimento dei posti complessivamente disponibili, è disposta dal Servizio centrale su segnalazione dei singoli progetti territoriali o di enti terzi (prefetture, questure, associazioni).

Chi arriva a Cumiana, come in molti altri comuni italiani e del pinerolese, ha già l’ideoneità a vivere e lavorare in Italia.
Attualmente sono ospiti in due alloggi, affittati da privati, una famiglia armena composta da padre, madre e figlia e una coppia ghanese.
In passato è stata ospitata una mamma nigeriana con la sua bimba, che hanno poi lasciato il paese per trasferirsi in una città del Veneto.

Il compito dei comuni ospitanti è quello di trovare alloggi adeguati per queste persone che vengono affittati direttamente dal CISS che offre importanti garanzie, come la responsabilità degli affitti e delle utenze, delle spese di gestione spettanti agli inquilini e le assicurazioni necessarie.

L’affidabilità di tali affitti fa sì che il Comune di Cumiana sostenga l’iniziativa e chieda la collaborazione di coloro che hanno alloggi da affittare e possono trovare in questa opportunità la garanzia di un reddito sicuro.

Inoltre il Comune vuole agevolare i padroni di casa applicando una riduzione dell’IMU al 4.6% per  questi alloggi affittati dal CISS .

 E’ previsto a breve l’arrivo di cinque persone per cui si ricercano con urgenza un alloggio o due per la sistemazione.

Certo che la richiesta espressa possa trovare l’interesse e la sensibilità adeguate voglio fin da subito ringraziare chi offre la propria collaborazione con assoluta serenità.

Il Sindaco
Paolo Poggio

Cumiana, Palazzo municipale, 9 ottobre 2017