In 70 sui sentieri cumianesi dei partigiani

Domenica 30 aprile alla ormai tradizionale camminata organizzata da CAI e ANPI sui sentieri partigiani hanno partecipato circa 70 tra bambini e adulti. Nell’ arco di 8 ore il gruppo, partendo dalla cascina Richetta, ha attraversato i luoghi più significativi della lotta partigiana, con il commento dettagliato di Marco Comello.

Grande il desiderio di conoscere e capire, numerose le domande finalizzate ad avere un quadro generale dei drammatici eventi, che interessarono non solamente il territorio di Cumiana ma anche le valli Sangone e Chisone e la pianura pinerolese. Esiste per esempio notizia, tramandata solo oralmente, di 4 soldati russi sepolti in un luogo non ben identificato nei pressi della frazione Moncalarda…

L’iniziativa è stata l’occasione per gli stessi cumianesi di conoscere sentieri mai percorsi e storie che rischiano di essere dimenticate. E’ una grande ricchezza avere associazioni come il CAI, che mantengono tanti sentieri delle nostre montagne, e studiosi appassionati, in grado di raccontare la storia ‘viva’, grazie alle testimonianze vissute ricercate e raccolte.
La storia merita di essere conosciuta: da entrambi gli schieramenti perdettero la vita troppi giovani.
IMG-20170501-WA0000