ANPI Cumiana – Proiezioni sulla resistenza

Venerdì 21 aprile 2017 la locale sezione dell’ANPI ha organizzato, presso il Palazzo Comunale, la proiezione degli spezzoni di tre documentari su Resistenza e storie civili in Piemonte, nonché di un breve estratto del film “Il leone del deserto”. La serata è stata aperta da Marco Comello, presidente della sezione, con un breve inquadramento storico dei documentari e del film.

Il primo spezzone proviene dal documentario “Una valle in guerra”, che tratta della Resistenza in Val Chisone e contiene l’interessante testimonianza del capitano partigiano Ettore Serafino.

Il secondo fa parte di “Parole di donne”, documentario con le testimonianze di diverse donne della provincia di Torino, nate e vissute nel periodo della Seconda Guerra Mondiale; il tema comune è la guerra che irrompe nella quotidianità delle persone più umili. Di particolare interesse è la testimonianza della signora Giulia Verra di Cumiana.

Il terzo è un estratto da “Storia e storie tra memoria e territorio”, con la testimonianza del partigiano valsusino Cesare Alvazzi del Frate, tuttora vivente.

Infine sono stati proiettati i primi minuti di “Il leone del deserto”, film sulla vita e le gesta dell’eroe libico Omar al – Mukhtar, che guidò la Resistenza dei Libici all’espansione coloniale italiana nel territorio interno della Libia. Il film ribalta la concezione del soldato italiano “buono”; per questo motivo, il Governo Andreotti ne vietò la trasmissione e la proiezione nel 1982, in quanto fu giudicato “lesivo dell’onore dell’esercito italiano”.

Il film ed i documentari completi saranno proiettati nei prossimi mesi, precisamente nelle seguenti date:

– Venerdì 26 maggio: proiezione del documentario “Parole di donne”;

– Venerdì 23 giugno: proiezione del documentario “Una valle in guerra”;

– Venerdì 14 luglio: proiezione del documentario “Storia e storie tra memoria e territorio”;

– Venerdì 4 agosto: proiezione del film “Il leone del deserto”.

Le proiezioni dei tre documentari avverranno presso il Palazzo Comunale, mentre quella del film avverrà all’esterno della Biblioteca Comunale.