“Ultimo viene il gatto”: la resistenza attraverso i racconti di Calvino, sabato 8 aprile alla Sala Carena

In occasione di “Storie d’Aprile – Fare memoria per un futuro di pace”, la Sala Carena ospita uno spettacolo di musica-teatro per parlare di Resistenza a tutti, particolarmente ai bambini e ai ragazzi, attraverso due bellissimi racconti di Italo Calvino.

C’è, tra i partigiani, un ragazzo con la faccia a mela che a detta dei suoi stessi compagni “spara come un dio”. Giuà dei Fichi, invece, è un tiratore “così schiappino” che quando spara ai tordi, quelli nemmeno si levano in volo dai rami. Cos’hanno in comune Giuà e il ragazzo dalla mira fenomenale? Intanto sono personaggi di Italo Calvino e vivono le rispettive avventure nello stesso libro a poche pagine di distanza: Giuà nel racconto Il bosco degli animali e il ragazzo-mela in Ultimo viene il corvo, che dà il titolo alla raccolta. Ma soprattutto entrambi stanno dentro una storia, quella della Resistenza, che nelle mani di Calvino si trasforma in fiaba.

ultimo viene il gatto300x200

Lo spettacolo è fuori abbonamento, ingresso 5 euro.

Adattamento di Emiliano Poddi (da Italo Calvino), con Enrico Dusio, Giovanna Rossi, Carlo Roncaglia, Enrico De Lotto (contrabbasso), Vince Novelli (chitarra), Giò Dimasi (percussioni). regia Carlo Roncaglia
Inizio ore 21. Durata 80’

Prenotazioni:
t 370 3259263 e info@mulinoadarte.com