Dal Comune – Sul bilancio di previsione 2017

Dopo più di due anni di lavoro, abbiamo finalmente un bilancio comunale sano, solido ed affidabile. L’Amministrazione ha voluto approvarlo a inizio anno per permettere agli uffici comunali di essere immediatamente operativi; ovviamente sarà suscettibile di variazioni, tutte le volte che se ne ravvisi la necessità.

Non aumenta nessuna tassa o tributo comunale, ad eccezione dei buoni pasto che aumentano per una questione tecnica di 1 centesimo, e vengono mantenute tutte le attività in campo sociale e in generale tutti i servizi.

PROSPETTO RIASSUNTIVO ENTRATE PRINCIPALI

Tabella entrate bilancio

Grafico entrate bilancio

Le entrate ammontano  a 6.131.000€ e sono costituite principalmente da: IMU ( 1.258.900€), addizionale IRPEF ( 760.000€), imposta sulla pubblicità (60.000€), TARI (1.029.500€), fondo di solidarietà (341.000€); senza dimenticare gli accertamenti (cioè la richiesta di mettersi in regola agli “smemorati” che devono ancora pagare l’IMU relativa ad anni precedenti), per un importo presunto di almeno 100.000€ e la TARI relativa al 2013 per 132.000€.

Altre entrate significative sono rappresentate dai diritti vari (segreteria, concessioni,ecc.), tra cui spiccano la casa di riposo (334.000€), lo scuolabus (55.000€) e le concessioni cimiteriali (100.000€).

Altre entrate importanti sono i “dividendi” ACEA[3] (53.500€); le sanzioni dei vigili urbani per gli eco punti (20.000€), quelle relative alla circolazione stradale (40.000€) e le multe non pagate dai soliti smemorati (30.000). A proposito della Polizia Municipale, che nel 2016 era composta da soli 3 agenti, queste sono le principali attività svolte nel 2016: 230 verbali per violazioni al Codice della strada, 95 verbali amministrativi, 20 autorizzazioni per insegne, 30 autorizzazioni per parcheggio disabili, 25 autorizzazioni per occupazione di suolo pubblico, 20 concessioni per il mercato, 4 comunicazioni di reato, 1525 notifiche amministrative, 109 notifiche penali, 1046 atti di notifica, 107 ordinanze, 320 accertamenti anagrafici, ecc.

Infine, ma non meno importanti, abbiamo gli oneri di urbanizzazione (280.000€); gli oneri di urbanizzazione arretrati dei soliti smemorati (80.000€); alcune alienazioni (un alloggio di proprietà comunale, un trattore, una Fiat Punto, un’Ape Piaggio, un camion, ecc. per un importo di 121.000€); un contributo regionale di 78.500€ relativo agli eventi alluvionali di novembre 2016 a cui seguiranno, ma non sono ancora stati indicati in bilancio, altri 97.500€, stanziati dallo stato ma non ancora pervenuti.

A fronte degli  eventi alluvionali citati il comune aveva immediatamente stanziato 200.000€ per mettere in sicurezza e ripristinare la viabilità in diverse località, fra cui: strada Fiola, strada Oreglia, strada Oli, strada Dagheri, strada Ronco, strada Madonna della Neve, strada Raimondi, strada Franchini, Borgata Bastianoni, strada Ravera-Borgata Morelli, strada Morelli-Moncalarda, strada Verna-Borgata Morelli, strada Canalassa, strada Montegrosso, strada Guardia, ponte sul torrente Rumiano in località Mago, ecc. Tutti i lavori di cui sopra sono stati eseguiti.

PROSPETTO RIASSUNTIVO delle USCITE

Tabella uscite bilancio

Il grafico seguente non riporta le uscite destinate al funzionamento della macchina comunale, comprendente gli stipendi al personale, il pagamento delle utenze, l’acquisto dei materiali necessari… che si portano via quasi l’80% delle entrate.

Grafico uscite bilancio

Per chi volesse approfondire, di seguito abbiamo i dettagli:

VIABILITÀ e SICUREZZA:

  • previsti, a scopo cautelativo, 5.000€ per la progettazione della rotonda della Pieve, progettazione che sarà eseguita dalla Città Metropolitana; il primo incontro tecnico si è svolto il 13/02/17 con lo scopo di iniziare a redigere il progetto preliminare
  • 20.000€ per la video sorveglianza, sia degli eco punti per la raccolta dei rifiuti, sia per il controllo delle strade di accesso al paese; probabilmente alla prima variazione di bilancio questo stanziamento verrà aumentato
  • 8.000€ per modifiche da apportare alla gradinata della Salita alla chiesa: Intendenza permettendo, si sostituiranno i ciottoli rasenti al muro con lastre di granito, allo scopo di salire e scendere più agevolmente
  • 95.000€ per la messa in sicurezza del muro del cimitero di Tavernette
  • 45.000€ per la rimozione della neve
  • 30.000€ per la manutenzione ordinaria delle strade
  • 140.000€ per la manutenzione straordinaria delle strade, compresi i lavori che verranno fatti in via Provinciale per la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali (strisce bianche illuminate, ecc.)
  • 170.000€ per l’illuminazione pubblica, contro i precedenti, ormai storici, 196.000€ degli anni passati grazie ad una rinegoziazione (tramite CONSIP) del costo dell’energia ed alla sostituzione di 300 lampade “normali” con 300 lampade a LED (con riduzione del consumo tra il 50 ed il 70%)
  • 161.000€ per lavori di sistemazione idrogeologica, compresi alcuni lavori di PREVENZIONE
  • 12.000€ per il piano di Protezione Civile
  • Da non dimenticare i lavori appaltati e assegnati nel 2016 (pagati con soldi del bilancio 2016), ma non eseguiti per via dell’alluvione di novembre e che vedranno la luce a inizio primavera. Si tratta delle asfaltature di via provinciale,via Boselli, via Turinetto, piazza Martiri 3 aprile, via Umberto I, via Berti, strada del Ciom, Borgata Morelli, strada Picchi, via alla Grotta, ecc.

SERVIZI SOCIALI:

  • 35.000€ fondo per emergenze sociali, abitative, lavorative, ecc.
  • 8.000€ per contributi alle famiglie per assistenza attività estiva
  • 7.950€ per sostegno alla locazione (contributo regionale)
  • 197.725€ al CISS di Pinerolo
  • 64.500€ per assistenza scolastica a favore di allievi disabili (CISS)
  • 5.000€ per il progetto servizio di trasporto solidale
  • 37.000€ per integrazione rette asilo nido
  • 12.911,50€ per progetto misura 1 asilo nido (contributo ottenuto da bando regionale)
  • 25.000€ per prestazioni di servizi per asilo nido

MANUTENZIONE e RIQUALIFICAZIONE BENI:

  • 22.100€ come ultima rata per la manutenzione straordinaria del condominio di via Boselli dove siamo proprietari di 4 alloggi
  • 35.000€ per la manutenzione dei circa 60 km di aree verdi (sono pochi soldi)
  • 48.000€ per la riqualificazione del bivio che è la porta di entrata di Cumiana (marciapiedi, piazza o giardino, concorso di idee, ecc.)

MIGLIORAMENTO dei SERVIZI COMUNALI:

  • affidamento a ditta esterna di 10.000€ per organizzare ed ordinare l’archivio comunale che attualmente è abbastanza “disastrato”;
  • affidamento a ditta esterna di 20.000€ per redigere l’inventario comunale (comprensivo di etichettatura)
  • riqualificazione ingresso palazzo comunale 13.000€
  • si investono 4.000€ per la formazione del personale (la formazione è quasi sempre gratuita e quindi 4000€ rappresentano una cifra enorme) che è la GRANDE risorsa che il Comune ha e che è doveroso mantenere e aggiornare.
  • 25.000€ per l’acquisto di un automezzo appropriato per i cantonieri
  • 5.000€ per l’acquisto di hardware per gli uffici comunali

LUOGHI di CULTO:

  • 10.000€, come contributo comunale, per il restauro della facciata della chiesa di Tavernette, il cui costo ammonterà a 22.000€ (contributo previsto dalla L.R. 15/89)
  • 50.000€ per la costruzione di 50 loculi, di cellette e del Giardino della memoria nel cimitero del concentrico

CULTURA e MANIFESTAZIONI:

  • 5.000€ per il Settembre cumianese, 4.500€ per Natale e Capodanno, 5.500€ per la stagione teatrale
  • 15.000€ come contributo alle associazioni e manifestazioni varie, tra cui 1.000€ di foraggio per gli animali dei terremotati del Comune di Cascia
  • 10.000€ per progetti culturali
  • 5.000€ per acquisto libri biblioteca (1.000€ di contributo regionale)
  • 300€ per il progetto “Nati per leggere”

SCUOLA:

  • 7.500€ per l’acquisto di arredi scolastici per la scuola
  • 21.000€ per il POF, in controtendenza rispetto ad altri comuni
  • si stanno anche valutando alcune interessanti proposte di sostituzione dei neon utilizzati nelle scuole di Cumiana con neon a led, con un conseguente risparmio

RIORDINO del PIANO REGOLATORE:

  • 20.000€ per una possibile variante di riordino al piano regolatore; variante che verrà preventivamente discussa con la popolazione e che non prevede il consumo di territorio

RIMBORSI TASI:

  • previsto ancora uno stanziamento di 10.000€ per chi facesse solo ora la richiesta di rimborso TASI.

CROCE VERDE:

  • 10.000€ alla croce verde per la costruzione della tettoia, per decisione del commissario prefettizio.

[1]    Nella voce “ALTRE ENTRATE” rientrano diverse somme di non rilevante entità, provenienti in gran parte da trasferimenti da altre pubbliche amministrazioni.

[2]    Semplificando al massimo, il fondo di solidarietà è una somma che lo Stato restituisce ai Comuni, dopo aver prelevato loro una parte dell’IMU; circa 41.000€ più  una quota che deriva dall’abolizione della TASI sull’abitazione principale (circa 300.000€); la norma di riferimento prevede che tale minore introito sia posto a carico dello Stato e inserito a favore dei comuni nel fondo di solidarietà.

[3]    Quelle somme che ACEA restituisce ai Comuni, a fronte di quanto si ricava grazie alla corretta differenziazione dei rifiuti.