Biblioteca, biblioteca delle mie brame…

L’anno scorso (a maggio) il nostro bibliotecario storico è andato in pensione, lasciandoci una delle migliori biblioteche della provincia.

Qualcuno allora avrà temuto la chiusura della biblioteca, qualcuno avrà pensato “dov’è il problema, basta sostituirlo”. Nessuna delle due: non si voleva chiudere la biblioteca, ma non si poteva sostituire il bibliotecario per i vincoli di legge allora in vigore.

E’ stata fortemente cercata una soluzione, ed è stata trovata per tutto il 2016: è stato garantito un buon livello di servizio grazie alla disponibilità di una bibliotecaria dipendente della Città di Torino, che ha integrato il suo orario lavorando part time presso la nostra biblioteca. Il servizio di qualità è stato garantito grazie alla sua dedizione, competenza, estrema disponibilità e capacità di coinvolgere: per questo la ringraziamo, e con lei ringraziamo le volontarie che l’hanno affiancata nel 2016.

Non appena il blocco delle mobilità è stato abolito, a fine 2016, sono state avviate le procedure per acquisire personale da altri enti. Si tratta di un passaggio che richiede tempo, ma che è obbligatorio, poiché non possono essere svolti concorsi per l’assunzione di personale “ex novo” prima di avere cercato di assumere attraverso procedure di mobilità di chi già è dipendente pubblico.

Sono state avviate le procedure per la selezione di personale per la segreteria, per l’area economico finanziaria, per la biblioteca, e sono state completate innanzitutto le prime due, figure fondamentali per il funzionamento di tutto il comune.

Il livello retributivo dei candidati – che non dipende solo dal profilo professionale ma anche dall’esperienza e dall’anzianità di servizio, per semplificare, dello specifico lavoratore – ha fatto sì che la necessità di rispettare i limiti di spesa del personale fissati dalla legge per il rispetto del patto di stabilità non consentisse di procedere con tutte e tre le assunzioni.

Non è stata una decisione indolore, ma l’assunzione per la biblioteca è stata per il momento sospesa.

La biblioteca dal 16/1/2017 rimane aperta – pur con orari ridotti – grazie alla grande disponibilità delle volontarie Giorgia Gallina, Chiara Fantone e Lucia Oitana, in attesa di poter mettere in campo una soluzione che consenta di tornare alle possibilità di fruizione a cui i cittadini di Cumiana sono abituati. 

Questi sono gli orari ancora provvisori:

Martedì, mercoledì e venerdì ore 10 – 12. Il martedì anche apertura pomeridiana dalle 16 alle 18.

orario-biblioteca