Bando Inail per la sicurezza e la bonifica delle imprese e delle aziende agricole

Bando Inail 2016 Isi: a chi si rivolge

Con il nuovo bando Isi, l’Inail mette a disposizione delle imprese 276.269.986 euro a fondo perduto per progetti che mirano al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul posto di lavoro.

Il nuovo bando introduce uno specifico asse di finanziamento per i progetti di bonifica da materiali che contengono amianto.

Lo stanziamento del bando Isi è ripartito in budget regionali e gli incentivi Isi sono assegnati, fino a esaurimento delle risorse, seguendo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Nello specifico il bando mette a disposizione un contributo in conto capitale per il 65% dei costi sostenuti per realizzare l’intervento, con un importo che deve essere compreso tra 5 mila euro e 130 mila euro. Per ottenere il contributo l’azienda deve aver superato una verifica tecnico-amministrativa.

Le imprese interessate possono inserire le domande sul portale ufficiale dell’Inail (www.inail.it) dal 1° marzo al 5 maggio 2016. Possono richiedere il contributo tutte le imprese, anche individuali, ubicate nel territorio nazionale e iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura.

Per l’anno 2016 l’Inail ha disposto l’erogazione di finanziamenti destinati ad ogni categoria di impresa per ogni settore o dimensione, prevedendo la concessione di contributi a fondo perduto in conto capitale pari al 65% delle spese ammesse.

 

Bando Inail 2016 agricoltura

Potranno partecipare alla selezione del bando Inail 2016 tutte le imprese che risultano dotate di unità produttiva nella regione o nella provincia presso la quale si vuole realizzare il progetto, inoltre sarà indispensabile che l’azienda risulti iscritta nel registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane.

La prima tipologia di progetti si può articolari in diversi interventi ovvero destinati alla ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, ma anche investimento per acquisto di macchine e dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati e installazione o modifica di impianti elettrici o ventilazione.

La seconda tipologia di interventi riguarda tutti i lavoratori che fanno capo a un solo datore di lavoro e prevedono l’adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, ma anche l’adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato.

 

Bando Inail 2016 amianto

La terza tipologia di provvedimento prevede qualsiasi intervento di bonifica di materiali contenenti amianto dalla rimozione al trasporto fino allo smaltimento in discarica autorizzata, restano esclusi dal finanziamento però gli interventi di rimozione non comprendenti lo smaltimento, incapsulamento e confinamento smaltimento di MCA già rimossi.

Il contributo erogato per le imprese tramite bando Inail 2016 agricoltura è in conto capitale pari al 65 % delle spese previste dall’impresa, per importi che vanno a partire da un minimo di 5.000 euro fino a un massimo di 130.000 euro.

 

Come accedere ai bandi

Per compilare la domanda le imprese devono essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online Inail. Quelle che non sono ancora iscritte possono farlo, tramite l’apposita funzione disponibile sul portale Inail, entro e non oltre le ore 18 del 3 maggio 2016, accedendo e registrandosi sul portale http://www.inail.it.

Le imprese che non sono soggette ad obbligo assicurativo (ossia le aziende con contribuzione non gestita dall’Inail) che non sono registrate al portale Inail possono iscriversi selezionando la categoria “utente generico”.

Dal 12 maggio 2016 le imprese che hanno raggiunto la soglia minima di ammissibilità e inviato la domanda (tramite il tasto “invia” presente nella procedura di compilazione della richiesta) potranno effettuare il download del proprio codice identificativo.

L’invio vero e proprio della domanda di ammissione al contributo invece sarà possibile solo nel cosiddetto click-day, attraverso l’apposito sportello informatico. Data e orari di apertura dello sportello per l’invio delle domande saranno pubblicati sul portale Inail a partire dal prossimo 19 maggio.

Per saperne di più: http://www.inail.it/internet/default/INAILincasodi/Incentiviperlasicurezza/BandoIsi2015/index.html

In allegato il bando che riguarda nello specifici la Regione Piemonte Avviso Pubblico ISI 2015 PIEMONTE