Residenza Sanitaria Assitenziale al San Giuseppe: pronti, via!

In questi giorni si è aperto definitivamente il cantiere e sono iniziate le attività degli operai per il completamento dei lavori per rendere agibile la RSA (residenza sanitaria assistenziale), che ufficialmente erano stati consegnati all’appaltatore il 4 febbraio.

Nel frattempo l’ASL TO3, responsabile del cantiere, aveva già provveduto ad eseguire alcuni lavori preparatori riferiti ai luoghi circostanti, inclusi nel progetto.

Son stati esternamente eseguiti i primi lavori di manutenzione, di sistemazione della pavimentazione dei vialetti e dei camminamenti esterni di collegamento con il parcheggio comunale, di sistemazione del marciapiede e del canale si scolo, di tinteggiatura di parapetti e di sistemazione di scale.

In primavera sarà effettuato anche il tracciamento dei posti auto presso il parcheggio.

Ricordiamo che nel progetto è prevista la creazione di 41 posti letto complessivi di cui 21 posti al primo piano per pazienti complessi ad alta intensità di cura ( pazienti in nutrizione enterale, pazienti in respirazione assistita, stati avanzati di sclerosi multipla, SLA ecc.) e 20 posti al secondo piano come RSA classica per anziani ultrasessantacinquenni non autosufficienti. L’importo complessivo dell’investimento regionale è pari a 2.200.000,00 euro.

Al piano terreno ( 1.000 mq) rimarranno gli uffici distrettuali, con la scelta e revoca medico, le prenotazioni e il ritiro referti, l’ambulatorio infermieristico, il centro prelievi, il consultorio famigliare e i Medici di Famiglia.

Un altro grande passo è stato dunque fatto per la riqualificazione della struttura, per favorire l’assistenza assistenziale specialistica di prossimità e per la creazione di nuove opportunità di lavoro locale.IMG_6909.