Da Cinemambiente alla Sala Carena: un film sui pastori, sull’amicizia, sulla diversità

Venerdì 19 febbraio la Sala Felice Carena si trasformerà in cinema, per la proiezione del film “Il murràn – maasai in the alps”, già presentato a Cinemambiente e al Trento film festival 2015. Presenteranno il film il regista Sandro Bozzolo, classe 1986, e tre giovani pastori: Sara e Gabriele, pastori ai Luisetti, e Matteo, giavenese ma spesso di stanza alla Verna con i propri animali.

Perché i pastori? Perché le protagoniste del film, ambientato intorno ad un alpeggio sulle Alpi Marittime, sopra Valdieri, sono proprio due pastore: Silvia, bergera piemontese, e Leah, giovane donna maasai.

Due donne lontanissime per pelle, generazione, lingua, che dopo una stagione di alpeggio insieme si scoprono vicine: perché Il murràn è anche un film sull’amicizia, e sulla montagna. Fotografia splendida.

Insieme a Gabriele, Sara e Matteo scopriremo poi cosa vuol dire essere pastori in questa epoca, sulle nostre montagne.

E come immergersi nell’atmosfera agro-pastorale senza assaporare profumi e sapori? La serata comprende una degustazione di formaggi locali per scoprirne ingredienti, tecniche di produzione e migliori abbinamenti gastronomici, a cura di chi i formaggi li fa di mestiere. La degustazione sarà accompagnata dal vino prodotto dalla Scuola Malva Arnaldi di Bibiana, e dal succo di mele di Cumiana.

19 febbraio, Sala Felice Carena, ore 21: proiezione, incontro, degustazione. Ingresso a offerta libera a favore dei progetti CISV di sovranità alimentare.

Per sapere di più sul film  http://www.ilmurran.it/

https://www.facebook.com/events/472693716247315/