Dal Comune – 4/12/2015

ATTIVATA LA CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA
La Centrale Unica di Committenza – in breve CUC – è la nuova modalità di gestione associata delle acquisizioni di beni, servizi e lavori per i comuni non capoluogo, prevista dal Codice dei Contratti Pubblici e resa obbligatoria da una legge del 2014. Vale a dire: d’ora in poi ogni acquisto o appalto di lavori o servizi non sarà più effettuato direttamente dal Comune, ma vi sarà la Centrale Unica di Committenza ad operare per tutti gli associati. Il Comune di Cumiana, al fine di ottemperare agli obblighi di legge, ha dal 23 novembre sottoscritto una convenzione con i Comuni di Orbassano (capofila), Bruino, Reano, Sangano, Trana, Volvera. I prossimi bandi saranno gestiti attraverso la CUC.

NIDO
A breve verrà approvato il nuovo capitolato di gara che prevederà un contributo comunale come compartecipazione alla gestione e l’integrazione alle rette su presentazione del certificato ISEE. Successivamente si procederà all’individuazione del nuovo gestore.  Sarà garantita la continuità educativa.

MENSA
La mensa fresca nella nuova gestione, avviata da settembre, sembra al momento funzionare. La qualità del cibo è monitorata dal comune almeno tre giorni alla settimana: controllo del servizio e, come da accordi con il responsabile, assaggio del cibo.  La cottura è sempre adeguata e i piatti presentano bene.  I bambini gradiscono e avanzano decisamente meno di una volta. Non è ancora il centro di cottura sul territorio comunale, ma la ditta All Foods Srl prepara i pasti poche ore prima del consumo, e li prepara a pochi km di distanza, a Orbassano. Con la gestione precedente gli alimenti venivano cucinati all’alba, e in quantità enormi per servire tantissime mense. Poi venivano caricati dal mattino presto sui pullmini che facevano il giro di tutti i punti mensa e alla fine arrivavano anche a Cumiana. Ora è cucinato per le scuole di Cumiana e pochi altri,  e arriva direttamente qui. La ditta  All Foods  gestisce anche i pagamenti, che prima venivano gestiti dal comune con l’impiego  di proprio personale, e da ottobre ha attivato il nuovo sistema di pagamento per gli iscritti alla refezione scolastica, che non prevede più i buoni ma la  ricarica  su un “conto” individuale, dal quale verranno scalati via via da All Foods gli importi relativi ai soli pasti consumati.