Cumiana contro la violenza sulla donna

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mercoledì 25 novembre la Sala Carena è stato teatro di una serata in occasione della giornata internazionale contro il femminicidio.

Ottima – oltre cento persone – la partecipazione allo spettacolo “L’angelo dell’acqua” di e con Costanza Frola e Mauro Borra, introdotto da Severo Piergallini. Per chi non era presente, suggeriamo la lettura di “Ferite a morte” di Serena Dandini, fonte di alcuni dei racconti interpretati in scena.

La serata è proseguita con un breve dibattito, nel quale sono stati restituiti gli esiti del questionario proposto il 29 maggio, quando già la sala Carena aveva ospitato un dibattito con forze dell’ordine, associazioni di sostegno alle donne vittime di violenza e associazioni di aiuto agli uomini.

E’ stata l’occasione per spiegare la presenza di una lunga “scia” di scarpe rosse, e di posti “occupati” qui e là in sala: segni  delle donne “strappate” via da noi, cui è stata tolta la presenza fisica, ma di cui rimane la presenza attraverso questi piccoli segni che urlano lo strazio, la vergogna, la paura e la condanna della violenza.

Presenti mercoledì Loretta Panseri ed Eliana Martoglio, volontarie di Svolta Donna, e Beppe Pavan di Uomini in cammino, oltre a Gabriella Boeri, Consigliera di Parità della Città Metropolitana e Loredana Borinato del Nucleo di prossimità della Polizia Municipale di Torino. Non sono mancati i contributi – via lettera – della senatrice Magda Zanoni e del maresciallo dei carabinieri di Cumiana James Lui.

Richiamiamo solo alcuni spunti di riflessione sull’importanza di:

  • impegnarsi per diffondere una cultura di rispetto, comprensione, nonviolenza
  • educare al rispetto reciproco nei rapporti personali e nelle relazioni sociali
  • andare oltre la violenza, per combattere la violenza
  • conoscere le realtà che possono aiutarci sul territorio, che possono aiutare le donne ma anche gli uomini, e sostenerle con il volontariato: hanno bisogno di volontari, non occorre essere specialisti, ci sono tante attività che si possono fare!

Il gruppo di lavoro costituito presso l’assessorato alle pari opportunità – assessora Giuliana Comba – è aperto a chi intenda partecipare con il proprio contributo alla diffusione di una cultura di rispetto, pari opportunità e al contrasto della violenza. Se interessati, lasciate il vs. nominativo in Comune o a redazione.informacumiana@gmail.com