Corso/tirocinio gratuito in agricoltura

“Ritorno alla terra” è un’iniziativa del Comune di Cumiana, dedicata in particolare ai giovani, ma anche ai disoccupati o a chi ha perso il lavoro.

Si tratta di un progetto di formazione per l’inserimento in agricoltura, con la finalità di far sperimentare direttamente alle persone coinvolte la realtà lavorativa, le problematiche e i vantaggi offerti da un’attività imprenditoriale o occupazionale nel settore agricolo.

Il corso prevede stage in diverse aziende agricole presenti sul territorio, preceduti da moduli formativi di tipo teorico, finalizzati a fornire un idea precisa del panorama odierno in campo agricolo: normative, procedure, settori, potenzialità, difficoltà, attività possibili, ecc.

Il percorso (scelta delle cascine ospitanti e dei temi formativi) sarà inquadrato all’interno di una agricoltura contadina sostenibile e rispettosa della terra.

Otto le sezioni teoriche e un tirocinio pratico in settori agricoli di interesse in cui i giovani avranno la possibilità di seguire e praticare tutte le attività agricole stagionali e di essere formati sul ciclo di produzione e vendita. Le cascine ospiteranno i candidati selezionati fino all’ora di cena e offriranno loro il pranzo e formazione continua.

I giovani che aderiranno al progetto potranno così concretamente valutare le prospettive e la possibilità di un inserimento in agricoltura, sia nel caso vogliano già intraprendere l’attività agricola, sia nel caso siano alla ricerca di un’occupazione.

La parte teorica si svolgerà nel periodo invernale, a partire da dicembre, mentre nella primavera 2016 inizieranno i tirocini pratici con gli agricoltori, operanti in settori diversi, a seconda degli orientamenti e degli interessi dei partecipanti.

I posti da assegnare sono 10, con priorità ai residenti a Cumiana, destinati ai giovani sotto i 40 anni, ai disoccupati, ai cassintegrati e alle persone che hanno perso il lavoro.

Il corso sarà interamente gratuito per i partecipanti, ma verrà chiesta una caparra di iscrizione che verrà restituita a fine corso, per garantire l’impegno dei partecipanti ad aderire all’intero percorso formativo.

Al termine del tirocinio i partecipanti verranno coinvolti ed accompagnati in un momento di valutazione, al fine di rilevare positività, difficoltà ed eventuali prospettive occupazionali.

 La parte teorica dei corsi, costituita da lezioni e moduli tenute da docenti del settore e/o da agricoltori, sui seguenti temi:

  1. aspetti giuridici, fiscali e burocratici per operare in agricoltura
  2. le macchine operatrici e la sicurezza
  3. la sicurezza alimentare e la trasformazione degli alimenti (aspetti sanitari e giuridici)
  4. i processi energetici e le fonti rinnovabili nelle aziende agricole
  5. interazioni agricoltura-ambiente, difesa dalla fauna selvatica e tutela della biodiversità
  6. la multifunzionalità dell’azienda agricola
  7. moduli specifici per: apicoltura, frutticoltura, orticoltura, filiera cereali, allevamenti animali, piante officinali
  8. sovranità alimentare e agricoltura famigliare

 Il tirocinio, che si svolgerà su due settimane anche non continuative, consiste nell’affiancare il lavoro quotidiano di realtà contadine del territorio, operanti nei settori:

  • orto-frutticolo
  • cerealicolo-zootecnico
  • apistico
  • vivaistico
  • altro (sulla base degli orientamenti dei partecipanti)

 I criteri per la formazione della graduatoria sono stati così individuati:

donna                                    punti 3

giovane < 40 anni                   punti 2

disoccupato < 1 anno             punti 2

disoccupato > 1 anno             punti 1

cassintegrato                         punti 1

 Per informazioni e iscrizioni ci si può rivolgere all’Ufficio Tecnico-Agricoltura del Comune, entro il 26 novembre 2015.