Oneri di urbanizzazione: abbassate le tariffe

Sabato 6 settembre seduta straordinaria del Consiglio Comunale a Cumiana per approvare il nuovo regolamento relativo agli oneri di urbanizzazione, predisposto dall’Amministrazione e approvato all’unanimità.

Il provvedimento è frutto di un lungo lavoro, durato mesi, portato avanti in collaborazione con l’ufficio tecnico comunale e supportato dal confronto con i professionisti locali che ha consentito di scrivere un unico regolamento in cui fossero contenute tutte le disposizioni relative all’applicazione del contributo di costruzione, per facilitare il lavoro dei tecnici e la comprensione del pubblico.

Il regolamento prevede drastici tagli ed esenzioni varie sugli oneri per l’edilizia residenziale.

In particolare, oltre ad una riduzione generale per tutte le categorie di circa il 30% rispetto alle tariffe precedentemente in vigore, numerosi sono gli interventi edilizi che sono stati esentati totalmente dal pagamento: gli interventi di ristrutturazione e restauro conservativo, gli interventi di ampliamento sotto il 20%, gli interventi di demolizione e ricostruzione fedele di edifici, gli interventi di sostituzione edilizia.

Per i lavori finalizzati al risparmio energetico e all’uso di fonti rinnovabili sono poi state previste esenzioni ed agevolazioni specifiche.

Altre agevolazioni importanti sono state stabilite attraverso una riduzione progressiva e cumulabile dell’aliquota (fino al 50%)  per gli interventi effettuati con l’impiego di materiali tipici dei luoghi (legno, pietra), per interventi di bioedilizia e opere strutturali in legno, per il riutilizzo e il riciclo di materiali da costruzione.

Il documento contiene inoltre disposizioni relative alle diverse categorie costruttive e ad interventi prima non specificati in dettaglio, alle modalità di calcolo, a modi e tempi di pagamento, nonché alle sanzioni.

Le nuove norme sono applicabili per le nuove domande presentate successivamente alla data di approvazione della delibera, salvo le tariffe relative alla riduzioni generale degli oneri, già in vigore perché approvate ad agosto direttamente dalla Giunta comunale.

La riduzione delle tariffe e le consistenti agevolazioni ed esenzioni previste per le diverse tipologie costruttive sono state concepite per favorire la ripresa del settore edilizio in forte crisi e per favorire la riqualificazione urbanistica del  territorio e il recupero del patrimonio edilizio esistente.