Festa della Terra 2015, il resoconto

“Certo che rispetto a quanto visto qui, l’EXPO di Milano è poca cosa!” Con questa battuta, Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, ha aperto il suo saluto alla Festa della Terra 2015 al VillaggioGlobale del Sermig a Cumiana.Può sembrare una frase presuntuosa rispetto all’evento mondiale, ma non è così se allo stesso si paragonano gli aspetti umani, di giustizia e di Amore verso le persone e le cose che si vivono qui.

Un piacevole pomeriggio quello di sabato 5 settembre, in cui Rinaldo Canalis ha presentato ai tanti amici convenuti i progetti e le iniziative svolte.  Non una novità per noi cumianesi (ne abbiamo parlato nello “spazio cittadini” del numero di giugno-luglio) per cui non ripeteremo i numeri, ma la conferma che le cose vanno avanti CONCRETAMENTE, sia come volumi di lavoro, sia come innovazioni tecnologiche proposte.

Festa della terra 2

Ernesto Olivero con Rinaldo e Monica Canalis

Chiudiamo con l’invito espresso da Ernesto e Rinaldo, che racchiude il semplice messaggio del Sermig: tutto questo lo si deve alla buona volontà di chi dona i materiali, il tempo, le proprie conoscenze; siccome si può fare ancora molto di più, venite e donate, non come atto di carità, ma per RESTITUIRE.

Qui maggiori dettagli sulla festa della terra