29 maggio: tutti alla sala Carena per dire NO alla violenza sulle donne

Dire NO alla violenza è possibile.

Il 29 maggio, nella Sala Carena, ci sarà una giornata dedicata al tema delle Pari Opportunità: alle17,30 la presentazione dei lavori svolti nelle scuole, con letture, canzoni e gli interventi di Paola Merlino, esperta di pari Opportunità, e della senatrice Magda Zanoni. La giornata proseguirà alle 21, con una serata dedicata alla violenza sulle donne. Tale incontro vuole essere l’inizio di una rete sul territorio, infatti gli inviti sono stati estesi a tutti gli operatori del centro Diogene,  ai comandi dei carabinieri del  territorio circostante, alla Polizia Municipale, ai Comuni vicini, ai volontari della Croce Verde e ad altre associazioni.

 Il mese di maggio sarà dedicato in particolare alle Pari Opportunità e soprattutto alla figura della donna. Il termine Pari Opportunità a volte fa pensare a qualcosa di astratto e puramente teorico. Invece, è fondamentale che sia sempre ricordato prima di qualsiasi azione:
”Le pari Opportunità sono un principio giuridico inteso come l’assenza di ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di qualsiasi individuo per ragioni connesse a:
1. GENERE
2. RELIGIONE
3. RAZZA e ORIGINE ETNICA
4. DISABILIT
À
5. ET
À
6. ORIENTAMENTO SESSUALE o POLITICO.”
Sto lavorando con un gruppo formato da persone sensibili all’argomento ed altre esperte, poiché impiegate nel settore, come Gabriella Boeri, Consigliera di Pari Opportunità in Regione e Loredana Borinato, Ispettore Capo del Nucleo di Prossimità di Torino.
Lo scopo è quello di organizzare una RETE sul territorio relativamente alla violenza sulle donne.
Per iniziare dal 13 maggio e per tutto il mese, sarà visibile nell’atrio comunale la mostra fotografica: “Mai più violenza sulle donne”, campagna Mondiale di Amnesty International. L’obiettivo è quello di mettere in evidenza alcune delle violazioni più diffuse e gravi che le donne si trovano a subire in situazioni di conflitto, miseria e discriminazione diffusa. La mostra sarà vista dai ragazzi della scuola media e sarà guidata, per ogni classe, da un esponente di Amnesty.
La violenza sulle donne è una delle violazioni dei diritti umani più invasiva e diffusa e, in alcuni casi, la più nascosta… Siamo lieti di ospitare la mostra, anche perché rientra in un progetto di Pari Opportunità che è iniziato quest’anno nelle scuole e che proseguirà in futuro con un’attenzione sempre maggiore da parte dell’amministrazione.

Giuliana Comba – Assessore con delega alle pari opportunità

Pari opp 3