Finanziamenti agevolati per lo sviluppo di società cooperative

ll Ministero dello Sviluppo economico ha istituito, con decreto 4 dicembre 2014 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 2 del 3 gennaio 2015, un nuovo regime di aiuto finalizzato a promuovere la nascita e lo sviluppo di società cooperative di piccola e media dimensione.

Il nuovo strumento agevolativo, promosso nell’ambito del Fondo per la crescita sostenibile, si persegue la finalità di sostenere la nascita, su tutto il territorio nazionale, di società cooperative, come ad esempio quelle promosse e costituite da lavoratori provenienti da aziende in crisi.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le società cooperative:

  1. a) regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese;
  2. b) che si trovano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e che non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali.

Iniziative ammissibili

Le agevolazioni sono concesse al fine di sostenere la nascita di società cooperative costituite, in misura prevalente, da lavoratori provenienti da aziende in crisi, di società cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381 e di società cooperative che gestiscono aziende confiscate alla criminalità organizzata.

Agevolazione concedibile

Le società finanziarie sono autorizzate a concedere alle società cooperative finanziamenti a tasso agevolato a fronte della realizzazione delle predette iniziative, per un importo non superiore a 4 volte il valore della partecipazione detenuta dalla società finanziaria nella società cooperativa beneficiaria e, in ogni caso, per un importo non superiore a un milione di euro.

Presentazione delle domande

Le richieste di finanziamento agevolato possono essere presentate dalle società cooperative interessate alle società finanziarie, a decorrere dalla data che verrà indicata con provvedimento del Direttore Generale per gli incentivi alle imprese.

Con tale provvedimento saranno altresì stabiliti il modello di domanda e lo schema di contratto di finanziamento agevolato, i format per la relazione annuale e verranno fornite ulteriori precisazioni sull’attuazione degli interventi agevolativi.