Atti vandalici nel Parco dei Tre Denti

In queste ultime settimane si sono verificati gravi danneggiamenti alle attrezzature del Parco naturale Monte Tre Denti – Freidour.

paline divelte

Molte decine di cartelli di segnalazione dei sentieri e di paline e tabelle segnaletiche del Parco sono state divelte, alcune delle quali anche buttate nel vicino torrente, la cartellonistica del Geoparco delle Alpi Cozie – installata pochi mesi fa – è stata deturpata.

Questo è l’ultimo – in ordine di tempo – di una lunga serie di episodi di vandalismo che negli anni si sono succeduti all’interno dei confini del Parco. Tali azioni hanno il solo effetto di vanificare gli interventi di valorizzazione del territorio di Cumiana che le Amministrazioni, le associazioni e gruppi di cittadini hanno portato avanti in questi anni.

Ancora più gravi sono stati gli incendi dolosi appiccati nel Parco, in quanto costituiscono un grave pericolo per l’incolumità delle persone (compresi i volontari AIB che si sono prodigati a spegnerli), degli animali e delle proprietà.

Cumiana è stanca di atti vandalici e di danneggiamenti alle strutture che dovranno essere ripristinate, con tempo, lavoro e nuovi costi a carico della collettività, quando il Parco è una risorsa importante su cui lavorare per attrarre risorse da altri enti ed un elemento fondamentale per la promozione turistica del territorio.

L’Amministrazione comunale vuole lavorare per il Parco, cercando di capire e affrontare i reali problemi, per trovare soluzioni condivise, perché tale luogo diventi veramente ed effettivamente una risorsa per tutti.

A seguito degli ultimi eventi la Provincia, in quanto Ente di gestione dell’Area protetta, in accordo con il Sindaco e la Giunta comunale, ha sporto denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica di Torino.

L’Amministrazione di Cumiana darà tutto il supporto possibile affinché le indagini portino ad individuare e punire i responsabili.