Per non dimenticare

Due i temi principali individuati nel corso del primo incontro del gruppo di lavoro convocato nell’ambito delle attività dell’assessorato alla cultura: la Memoria e la Resistenza.
Costruire una “Banca della Memoria“, attraverso la raccolta dei racconti degli anziani. A tale proposito sono già state coinvolte alcune insegnanti, che porteranno i loro bambini alla casa di riposo di Cumiana, per poter intervistare gli ospiti; questo è stato pensato non solo per produrre “memoria storica”, ma anche per favorire un incontro tra generazioni diverse, che arricchirà anziani e bambini.

Ragionare sul filo che a Cumiana lega la Resistenza, l’eccidio del tre aprile, la Liberazione, e su ciò che da quegli eventi è nato. E poi c’è il tema dell’emigrazione, che ha interessato il paese in passato e che continua ad essere un fenomeno attuale.
Con molto lavoro, e facendo rete con chi già a Cumiana fa ricerca su questi temi, si potrebbe concretizzare il sogno di realizzare un museo diffuso che individui luoghi specifici e ambienti che possano diventare tappe di un percorso di conoscenza della storia del territorio.

Uno dei primi obiettivi da raggiungere, è il “censimento” di tutte le iniziative che si svolgono in paese, in modo tale da creare delle sinergie, valorizzare, sostenere e pubblicizzare quello che si fa. Cumiana è ricca in questo senso, ci sono gli scritti di Marco Comello, con il sito “www.memorialcumiana.it”, ci sono ricerche condotte da gruppi nell’ambito dell’Unitre e dall’associazione Roch Uss, c’è il lavoro fatto dalle scuole e dal gruppo 3D Cumiana Teatro, c’è lo splendido rapporto con Erlangen, avviato a livello istituzionale e diventato vera amicizia.

Tra l’altro, il prossimo 17 ottobre Sindaco e assessore alla cultura Giuliana Comba saranno in viaggio ad Erlangen per allacciare i rapporti istituzionali tra la nuova amministrazione comunale e la cittadina tedesca. Il proposito è quello di intensificare i rapporti, anche grazie alle possibilità telematiche, al fine di creare uno scambio di idee che arricchisca le due comunità e le avvicini sempre più.
Se mettiamo insieme il contributo di tutti, ci si accorge che è già stato fatto un grande lavoro, che merita di essere arricchito, valorizzato, conosciuto.
Per questo invitiamo chi ha qualche proposta a riguardo, a mettersi in contatto con l’amministrazione.

Inoltre, in vista del prossimo anno – ricorrendo i 100 anni dall’inizio della Grande guerra (in Italia) – sono stati avviati dal consigliere Piercarla Vai contatti con la cittadinanza per la raccolta di documenti e testimonianze: fotografie, oggetti, lettere, abiti ed accessori civili e militari… per provare a conoscere e mostrare la Storia attraverso le storie delle famiglie e dei cittadini cumianesi. Quanti fossero interessati a contribuire a questi progetti sono invitati a prendere contatto.